• diminuisci dimensione carattere
  • ripristina dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
 Home Page » Notizie » Notizie dalla Diocesi » 2018 » Giugno » L'archivio di Papa Giovanni: un tesoro che può essere ulteriormente impreziosito 
L'archivio di Papa Giovanni: un tesoro che può essere ulteriormente impreziosito







Negli ultimi anni la Fondazione Papa Giovanni XXIII si è impegnata in un accurato lavoro di inventario e di catalogazione dell’ampio materiale archivistico raccolto e custodito. Si tratta di migliaia di carte che comprendono diari spirituali, quaderni con discorsi e omelie, agende di lavoro, note varie e corrispondenza. Solo i manoscritti originali di Angelo Giuseppe Roncalli sono 11.448! Tutto ciò è fondamentale non solo per conoscere la vita e l’opera del Santo Papa, ma anche una parte significativa storia della Chiesa e della società del XX secolo. Il fondo è stato riversato dal Card. Capovilla a partire dal 1994. Esso comprende sia materiale documentario che fotografico. Da un anno è iniziato il paziente lavoro di digitalizzazione di questo enorme materiale documentario e fotografico. Negli ultimi tempi altra documentazione preziosa è stata generosamente riversata da persone e istituzioni nell’archivio della Fondazione, che si impegna a garantire la tutela, la conservazione e la valorizzazione di questo patrimonio, e a renderlo disponibile a quanti desiderano conoscere e studiare san Giovanni XXIII, il Papa del Concilio Vaticano II. Per esempio, nel 2017 va segnalata l’importante donazione della famiglia Daleffe-Drago che ha versato un cospicuo dossier contenente circa 200 fotografie dell’epoca; 25 lettere autografe di Roncalli indirizzate a mons. Luigi Drago, suo successore a Propaganda Fide e poi Vescovo di Tarquinia-Civitavecchia; la corrispondenza tra lo stesso Drago e Radini Tedeschi, Pacelli, Montini, Maglione, Manna e Conforti, tutte personalità di spicco della Chiesa del Novecento. Sicuramente molte famiglie bergamasche conservano gelosamente lettere autografe di Papa Giovanni di cui non si è a conoscenza. Chi volesse contribuire ad arricchire tale raccolta consegnando materiale documentario o fotografico, in originale o in copia, può contattare la segreteria della Fondazione al seguente indirizzo mail segreteria@fondazionepapagiovannixxiii.it  oppure telefonare al numero 035-4284103  
Valter Dadda
 
I Cenacoli Giovannei, per continuare l’esperienza della peregrinatio
 
La Peregrinatio giovannea si conclude, ma continua l’attenzione verso la figura e l’opera di San Giovanni XXIII. Un modo concreto per dare seguito a questo evento straordinario è offerto dai Cenacoli Giovannei, gruppi che approfondiscono la conoscenza e la spiritualità del Papa bergamasco con incontri mensili di preghiera e di riflessione. A promuovere da ormai quattro anni questa iniziativa è la Fondazione Papa Giovanni XXIII, nella cui sede – Bergamo Alta, via Arena 26 – si incontra ogni mese un gruppo di persone per leggere e commentare una pagina del Giornale dell’anima. Ogni riunione si chiude con un breve momento di convivialità, occasione per conoscersi e tenersi aggiornati sull’attività di ricerca della Fondazione: pubblicazioni, convegni e tutte le proposte utili ad approfondire il messaggio di Papa Giovanni. La stessa Fondazione prepara una traccia, pubblicata sul sito web e disponibile per chi desidera condividere “in rete” l’iniziativa, singolarmente o in gruppo. Per informazioni sulle modalità di partecipazione ai Cenacoli Giovannei si può visitare la sezione specifica del sito: www.fondazionepapagiovannixxiii.it/cenacoli/
 
banner